I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.

Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Approvo

In vista della graduale ripresa delle attività nautiche e al fine di disciplinare l’afflusso dei passeggeri nei porti nazionali in concomitanza anche con la stagione balneare, il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha predisposto una serie di specifiche linee guida volte a regolamentare i principali settori delle attività sportive e ricreative connesse alla navigazione. 

Per entrare nella pagina basta un click qui

Dopo il parere del Consiglio di Stato e dell'8a Commissione Lavori Pubblici e Comunicazioni del Senato è in dirittura d'arrivo il tanto atteso "correttivo" al DLgs 03.11.2017 n. 229, revisione ed integrazione del Codice della nautica da diporto. 

Oggi, 15 maggio 2020, è arrivato anche il parere della 9a Commissione Trasporti della Camera, seguirà il riesame del Governo e la seconda lettura alle Commissioni. Il termine per l'emanazione è il 13 agosto 2020.

Nel parere espresso dalla Commissione Parlamentare del Senato sono state accolte, come osservazioni, alcune delle istanze presentate da UNASCA: il ripristino della possibilità di svolgere esami presso le scuole nautiche con un numero di candidati non inferiori a dieci ed il ripristino di una pregressa esperienza per il responsabile didattico.

La definitività delle indicazioni della Commissioni sarà verificabile solamente quando si conoscerà il testo emanato dal Governo in lettura definitiva.  

 

In occasione del 59° salone nautico internazionale di Genova, è stato pubblicato dal MIT "Il Diporto Nautico in Italia Anno 2018"

Il volume illustra con tabelle, grafici e commenti, i principali risultati di rilevazioni statistiche su infrastrutture e consistenza del naviglio da diporto, patenti nautiche, sinistri ed attività svolta dalle Capitanerie di Porto.

Nelle tavole relative alle patenti nautiche rilasciate per esame nel 2018 si osserva un aumento del 4,7% rispetto all'anno precedente per gli Uffici Marittimi ed un calo del 3% per gli Uffici della Motorizzazione Civile. In totale il dato è comunque positivo, l'incremento è del 2,8%

Con l'entrata in vigore del Decreto 2 maggio 2019 "Determinazione del gettone di presenza da attribuire ai componenti delle commissioni di esame per il conseguimento delle patenti nautiche" aumenterà l'importo del tributo di ammissione all'esame: per il conseguimento delle patenti nautiche A e C da euro 29,57 passerà a euro 44,57; per il conseguimento della patente nautica per navi da diporto da euro 118,27 a euro 133,27. Gli aumenti saranno in vigore dal 10 agosto 2019. 

Area Utenti